Vacanza in Sardegna, Contrasta il mal di mare e viaggia in traghetto

Grandi e piccini, adolescenti e anziani: il mal di mare è spesso il solo problema che impedisca ai viaggiatori appassionati di mettersi a bordo di una nave per raggiungere la Sardegna, una delle bellezze più grandi del nostro Paese. Spesso si tenta di spostarsi in aereo per minimizzare i tempi di viaggio, senza pensare però che l’avventura in traghetto sardegna prezzi può diventare divertente anche per i più piccoli. Tutte le grandi navi sono attrezzate e offrono servizi per i bambini, al fine da intrattenerli: i viaggi, in base al porto di partenza e arrivo, possono durare dalle 5 a un massimo di 12 ore (in notturna).

Evitate di farli bere tanto, invitateli a mangiare cibi secchi in modo da evitare il mal di mare e lasciate che possano divertirsi liberamente nelle zone apposite: a bordo di molti traghetti napoli cagliari potrete comodamente tenerli sotto controllo affidandovi a braccialetti anti-smarrimento, in modo da sapere sempre quelli che saranno i loro spostamenti, riuscendo così a godervi la magia del viaggio in mare aperto.

Qualora il mal di mare colpisse invece un adulto, potrete assumere una pastiglia a base di Dimenidrinato, che spesso vengono ritenute utili anche per i più piccoli. Ovviamente maneggiate sempre con molta cura i farmaci e lasciate che i vostri occhi si godano un’esperienza davvero unica nel suo genere, verso una delle isole più spettacolari del mondo.

Viaggiare verso la Sardegna in traghetto

La Sardegna è un’isola apprezzata per la sua bellezza incontaminata, caratterizzata da scenari paradisiaci che mescolano spiagge di rara bellezza a zone più selvagge e naturali, quelle che sono considerate intoccabili. Per questo motivo è da tempo diventata una meta amatissima dai viaggiatori di tutto il mondo, soprattutto da noi italiani. Raggiungerla è facilissimo grazie ai traghetti in arrivo e in partenza dai porti di Olbia, Palau, Golfo Aranci, Porto Torres, Arbatax e Cagliari.

Per risparmiare tempo potrete acquistare online i vostri biglietti di viaggio, consultando le offerte previste dalle linee di traghetti che permettano il trasferimento verso la Sardagna. Tra queste citiamo i Traghetti SNAV che seguono la rotta che collega Civitavecchia a Olbia, la Grimaldi Lines da Civitavecchia a Porto Torres e viceversa, la Tirrenia di Navigazione che offre la tratta Genova-Porto Torres, Genova-Olbia, Civitavecchia-Olbia e Civitavecchia-Cagliari e le Grandi Navi Veloci da Genova a Olbia e da Genova a Porto Torres.

Nell’organizzare il vostro viaggio dovrete sempre tenere conto del giorno in cui volete partire e soprattutto degli orari più adatti alle vostre esigenze. Molte compagnie infatti prevedono offerte speciali, sconti e tariffe vantaggiose che portano a un risparmio pari al 20% sulla spesa totale del vostro trip verso la splendida Sardegna.

Hotel della Ferla

L’ Hotel della Ferla sorge ai piedi della splendida scena barocca di Noto lungo un’antica via carraia che un tempo congiungeva la città alla marina.
Ai margini del centro storico, nell’antica area di “Porta Veccia”, la struttura moderna dell’Hotel è incastonata in rigogliosi giardini di zagare ed ulivi.
La sua posizione privilegiata Vi permette di raggiungere comodamente il centro, fra le sacre pietre di Noto, i suoi vicoli arabeggianti e le sue ampie piazze; in un tripudio di mensoloni e gelosie modanature sapienti di antiche maestranze e sculture uniche di artigiani misteriosi.

Noto può vantare una stratificazione storica e culturale straordinaria, frutto dell’avvicendarsi nel suo territorio di numerosi popoli e culture: dalla fondazione come villaggio dei Siculi alle successive presenze di greci, romani, bizantini, musulmani, normanni ed angioini. Ciascun momento storico lascia a Noto un’indelebile impronta artistica e culturale, che fa crescere ed abbellisce la città fino al 1693. Dopo il sisma di quell’anno, infatti, la città viene ricostruita in un tripudio di scenografie ed architetture barocche, tanto da farle meritare il nome di Noto Giardino di Pietra!

Inserita nella World Heritage List quale Patrimonio dell’Umanità, conserva un impianto urbanistico innovativo ed eccezionale per qualità architettonica. Il genio di artisti ed architetti quali Gagliardi, Sinatra, Labisi, Carasi, Sozzi la abbelliscono sempre più, disegnando una visione quasi magica nei dorati tramonti siciliani. Impossibile dimenticare gli scorci monumentali, dalla piazzetta dell’Immacolata all’imponente Piazza Duomo, dominata dalla Cattedrale (in restauro) e dai Palazzi Ducezio, Landolina, Cannicarao, Villadorata. Ed ancora oltre venti chiese e conventi, che riempiono l’intero centro storico creandovi superbi scenari e splendide quinte barocche, ed altrettante residenze nobiliari testimoni degli antichi fasti della città.